Generali:

  • Dipartimento: Lettere E Filosofia
  • Settore Ministeriale: IUS/13
  • Codice di verbalizzazione: 804002010
  • Metodi di insegnamento: Frontale
  • Metodi di valutazione: Orale
  • Prerequisiti: Le conoscenze di base di diritto internazionale indispensabili per cogliere le dinamiche relative alle fonti (consuetudini internazionali, trattati, atti delle organizzazioni internazionali) verranno sinteticamente introdotte durante il corso.
  • Obiettivi: 1. Obiettivi formativi Il corso mira a dotare gli studenti degli strumenti concettuali e delle nozioni di base necessarie per comprendere e contestualizzare le fonti di diritto internazionale in materia di protezione del patrimonio culturale. L'accesso diretto a tali fonti e la loro analisi ha l'obiettivo da un lato di fornire i principali parametri di riferimento per essere in grado di cogliere le loro implicazioni operative in molteplici settori del mondo del lavoro relativo ai beni culturali, d'altro lato di offrire più ampi orizzonti alla riflessione personale sull'importanza, la funzione e dunque la gestione e la fruizione di tali beni. 2. Risultati di apprendimento attesi: Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio erogante previsti dalla scheda SUA-CdS (quadri A.4.b.2, A.4.c), l'attività formativa di questo modulo si propone di fornire allo studente le seguenti conoscenze e abilità: Il corso porterà gli studenti alla conoscenza e capacità di comprensione delle fonti di diritto internazionale che, in modo sempre più incisivo, non soltanto coordinano e rafforzano ma anche orientano ed arricchiscono di stimoli l'impegno degli Stati nella protezione del patrimonio culturale. L'obiettivo è sviluppare le capacità di applicare conoscenza e comprensione agli obblighi di protezione, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale imposti dall'ordinamento internazionale, con particolare riferimento ai processi di "patrimonializzazione" dei siti del patrimonio mondiale e degli elementi del patrimonio intangibile ed al loro uso in ambito culturale e didattico, sviluppando autonome capacità di giudizio in merito alla rilevanza ed adeguatezza dei dati da trasmettere agli enti internazionali e abilità comunicative riguardo ai contenuti ed all'efficacia di tale dialogo tra autorità nazionali ed internazionali, utilizzando adeguatamente la terminologia scientifica in ambito giuridico internazionale. Le capacità di apprendere saranno sollecitate anche in vista di attività di ricerca: le lezioni frontali saranno svolte in modo attivo con discussioni per la soluzione di nodi problematici, saranno affiancate dal confronto con le fonti documentali e con la bibliografia scientifica in ambito giuridico internazionale, con particolare riferimento al contesto dell'UNESCO, preferendo l'utilizzo delle fonti documentali in lingua ufficiale (inglese o francese), e integrate con conferenze tenute da funzionari esperti dell'applicazione in Italia delle convenzioni dell'UNESCO, in servizio presso il Ministero per i beni e le attività culturali e il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale.
  • Ricevimento: Per comunicazioni, scrivere a federica.mucci@uniroma2.it. Ricevimento lunedi' 11.00-13.00

Didattica:

  • A.A.: 2020/2021
  • Canale: UNICO
  • Crediti: 6
  • Obbligo di Frequenza: No
  • Data Inizio Lezioni: 16/02/2021
  • Data Fine Lezioni: 09/04/2021
  • Semestre: Secondo

Classe virtuale:

  • Nome classe: MUCCI-804002010-PROTEZIONE_INTERNAZIONALE_DEL_PATRIMONIO_CULTURALE_A
  • Link Microsoft Teams: Link
  • Docente: MUCCI FEDERICA